Epoca di cambiamento…

Marco Massa

Epoca di cambiamento…

Il futuro mondiale della politica sarà trovare la strategia nell’affrontare (isolando il più possibile politiche negazioniste) la pandemia, unica vera sfida per vecchi e nuovi schieramenti!
Ho avuto molti dubbi, estrema confusione, ho creduto e non creduto a tutti, come se avessi voluto trovare velocemente una soluzione o un modus vivendi per sopravvivere a questo malessere, che sembra senza fine.
Ora è il momento di non sbandare, ci vuole lucidità, ma non cattiva, quella che serve a comprendere le vere difficoltà, tenere duro e trovare soluzioni in tutti i campi lavorativi, per le Arti e per la scuola. Anche il governo dovrebbe imparare a farlo, è una grande sfida per loro ma soprattutto per noi che in qualche maniera dobbiamo andare avanti, senza violenza e con enorme rispetto per tutto quello che è accaduto.
Una cosa è certa, in tutto questo periodo ho sempre rispettato le “regole”, sono stato ligio e disciplinato, seppure -talvolta- con qualche imprecazione..

Certo, ho ancora molta rabbia per tutto ciò che è accaduto e che ancora sta accadendo, soprattutto in Lombardia, e l’unica convinzione che mi sono fatto è che grandi responsabilità di questo scempio siano imputabili a una scellerata gestione politica della mia regione.
Un’altra bruttura di cui siamo tutti ormai testimoni, è l’avanzare dei “super uomini”, quelli che pensano che a loro non possa accadere mai nulla, e sfoggiano i loro fisici perfetti correndo in mezzo alla strada ed anche un po’ incazzati perché gli hanno chiuso le palestre e corrono corrono senza paura di niente.
Poi ci sono quelli che credono di avere la verità in tasca, che si aggirano camminando stranamente indisturbati in pieno centro città e filmandosi coi loro cellulari sprigionano consigli scellerati con sorrisini egocentrici, i messia che pensano di aiutarci ad aprire gli occhi.

Poi i negazionisti, totalmente pazzi, di fronte alle immagini di gente che sta dentro le ambulanze per 26 ore in attesa di trovare un posto in terapia per farsi curare, poi i violenti, quelli ci sono sempre stati, che approfittano del disagio sociale per sfogare la loro frustrazione e rabbia, se non la violenza fine a se stessa.

Poi i complottisti, quelli li ascolto esterrefatto con tutte le loro teorie e sicurezze, e poi ci sono i Trampisti: sono i migliori, incomprensibili…. beh almeno loro si sono presi per nostra fortuna una vera tranvata, la Storia ha dato loro torto, a dimostrazione che esiste ancora buona coscienza..

Che sia arrivato il momento per un cambiamento reale?  Mah, Io ci voglio credere, ma ho bisogno di concentrarmi, di restare calmo per pensare ad una vita diversa da questa, facendo esercizio nel pensare, nello scrivere, nel creare, cercando faticosamente di rimanere me stesso.
Ma un altro esercizio che farò d’ora in avanti è provare a credere nella buona fede di chi in questo momento a livello governativo ce la mette tutta per venirne fuori.

Ora c’è Conte, bene, credo che nessuno voglia mettersi al suo posto, poi che ognuno abbia la propria soluzione in tasca ci sta..ma che non dica di avere una verità assoluta.
Che poi la destra ora si metta a citare persino Pasolini, eh no, basta, davvero basta, sono stufo, tra l’altro era lui che amava dire che non esiste una sola verità ma tante verità, tutto questo è paradossale!
Quello che voglio dire è che il confronto è molto importante, ma senza presunzioni e soluzioni assolute…concentriamoci sulla nostra vita, sul nostro lavoro, o meglio, su quel che è rimasto del nostro lavoro, spostando il punto di vista alla ricerca di nuove soluzioni.
Buon cambiamento e buona resistenza a tutti e che arrivi il vaccino al più presto, almeno io lo spero ✌️🌈 e Rispetto!

 

 

 

No Comments

Post A Comment

Translate »